Translate

domenica 20 gennaio 2013

Fuerteventura riserva "StarLight" UNESCO

La possibilità a Fuerteventura di vedere in maniera ottimale la Via Lattea completa di stelle, ha concorso al fatto che l'UNESCO abbia avviato la procedura per includerla nella lista delle località "Star Light Reserve", segno distintivo di quei luoghi che hanno qualità eccellenti per la contemplazione dei cieli stellati, come ad esempio, nelle isole Canarie, l'isola di La Palma, dove nel 2007 l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione ha adottato la "Dichiarazione in difesa del cielo notturno e la tutela della luce delle stelle".
Fuerteventura può contare su una condizione di illuminazione naturale e nitidezza del cielo notturno straordinarie, e i responsabili del Cabildo, si sono impegnati a difendere questa qualità e la possibilità che gli abitanti possano usufruire della luce naturale delle stelle attraverso un piano di azione.
Il Gruppo Astronomico di Fuerteventura organizza uscite notturne con professionisti dell'osservazione, e il Cabildo ha dotato "L' Albergue de Tèfia", una località situata al centro dell'isola nei pressi de La Oliva, di un osservatorio astronomico per godere della volta celeste.
Fuerteventura ha un patrimonio archeologico legato all'astronomia, i primi abitanti dell'isola lasciarono le loro ossa sulla montagna di Tindaya, dove uno studio del archeologo astronomo Juan Antonio Belmonte  dimostra che gli aborigeni incisero sulla pietra i podomorfi (impronte a forma di piede umano) in questa cima orientandosi agli elementi importanti del paesaggio celeste e geografico.
Secondo Belmonte, "essi sottolineavano che erano diretti al solstizio d'inverno e alla luna crescente. Si tratta senza dubbio di un'osservatorio astronomico prima della astronomia".

Link Google Maps Tefia